domenica 25 settembre 2016

L’AQUILA: AL LICEO A. BAFILE PRIMO POETRY SLAM UNDER 18 IN PIÙ LINGUE


La prof.ssa Cinzia Corridore, Alessandra Prospero e Dimitri Ruggeri

La prof.ssa Cinzia Corridore, Alessandra Prospero e Dimitri Ruggeri

La prof.ssa Cinzia Corridore, Alessandra Prospero e Dimitri Ruggeri

La prof.ssa Cinzia Corridore e Alessandra Prospero 



L’Aquila, 24.09.2016 – Nell’ambito del progetto Poetry Slam Scuola – L’Aquila Volta la Carta promosso da Alessandra Prospero e sviluppato insieme a Dimitri Ruggeri, si è tenuto presso la classe terza E del Liceo Scientifico A. Bafile di L’Aquila la prima delle tre edizioni del  workshop intitolato La nuova poesia: video poesia e poetry slam (a cura di A. Prospero e D. Ruggeri). L’evento è stato altresì propedeutico a un poetry slam, limitato alla classe, che comunque è risultato il primo (under 18) di sempre in Abruzzo. È da evidenziare che hanno partecipato alunni di lingua madre inglese, francese e italiano che hanno  letto  (con traduzione) nel proprio idioma; quindi, a ragione, la gara può fregiarsi di un altro primato quale primo Slam under 18 in più lingue. L’Mc  (Maestro di Cerimonia) è stato  D. Ruggeri (che lo ha introdotto in Abruzzo nel 2010) con l’ausilio di A. Prospero e di due alunni a cui è stato assegnato il compito di svolgere l’attività di cronometrare le letture e conteggiare i voti della giuria estratta a sorte dal giovanissimo pubblico. Sabato 1.10.2016 seguiranno altre due edizioni di workshop strutturate nella stesse modalità che riguarderanno una classe dell’ I.I.S. Amedeo d’Aosta e due del Liceo Classico Domenico Cotugno della città dell’Aquila. Il giorno 8.10.2016 è previsto infine il Poetry Slam under 18 – L’Aquila Volta la Carta cui parteciperanno tutte e quattro le classi che hanno aderito all'iniziativa; intanto per quella del 24.09 si ringrazia il preside dell’istituto scolastico e la Professoressa Cinzia Corridore che ha reso possibile l’incontro.



Dimitri Ruggeri




Dimitri Ruggeri




mercoledì 14 settembre 2016

Seconda nello slam marsicano al "Postaccio"




29504122201_e460596f32_o.jpg
I partecipanti con giuria del Postaccio Poetry Slam Città di Avezzano
Avezzano (AQ), 09.09.2016 –  Quando un poetry slam (gara di poesia tra poeti che leggono i propri testi davanti a una giuria popolare estratta a sorte dal pubblico) finisce e la voce dei partecipanti è andata giù per aver tentato di superare quella del pubblico e giuria perfettamente coalizzatasi a inneggiare il poeta preferito, quando un giurato – fermato dal pronto bicipite dell’Mc (Maestro di Cerimonia) – rischia di azzuffarsi pacificamente con uno spettatore perché non condivide il voto dato al suo beniamino, quando sulla lavagnetta accanto ai voti scritti col gessetto appaiono commenti del tipo “comunque sei un fico” o “bella però” o “facce sogna’”, quando si annuncia il vincitore e si è assaliti fisicamente e presi in ostaggio per selfie come calciatori famosi o tronisti mancati, quando l’Mc  annuncia l’Open Mic al termine della gara e la folla pretende quasi minacciosamente continui bis e tris, significa che è stato un buon poetry slam e la poesia ha in effetti fatto il suo dovere: glorificato una comunità e viceversa. Probabilmente lo spazio limitato, i passaggi continui di birre tra i tavoli e la gente che assisteva da fuori facendo capolino continuo dalla vetrina , hanno reso ancora più vero questo “gioco di poesia” in pieno stile Jazz club marsicano dimostrando sfacciatamente una capacità divulgativa e comunicativa ancora più potente di qualsiasi altro luogo istituzionale riservatole di norma.
È stato questo in sintesi, il primo, caldo e attesissimo poetry slam della Città di Avezzano che a onor del vero accolse in una sua frazione (Antrosano) il primo poetry slam d’Abruzzo nel lontano 2010, grazie all’organizzatore e conduzione dell’McDimitri Ruggeri il quale lo ha riproposto dopo molti anni su interessamento dei gestori del locale nella capitale marsicana.
29584542135_f6c9eec25c_b
Selfie a fine gara
Non è stata facile la conduzione in solitaria dell’Mc (senza notaio e vallette al seguito) che con il sacrifice ha dissacrato i piatti degli spettatori e ha decretato alla fine la campionessa dopo due round e sommatoria di voti: Caterina Franchetta da Chieti poi Alessandra Prospero da L’Aquila e Marco Di Bartolomeo (Torre de’ Passeri), esordiente di personalità di belle speranze. Hanno partecipato Vera Barbonetti, Margherita Coletti, Giuliana Prescenzo, Chiara Ballone e Alberto Tiburzi. La vincitrice accede di diritto alla finale Poetry Slam Abruzzo Centro Italia (lips) 2016-2017 che si terrà in primavera, mentre il terzetto viene inserito nell’Albo d’oro P.S.A.
Si ringraziano i numerosi curiosi del mondo artistico (musicisti, poeti “osservatori”, cantautori etc) che si sono fatti trovare con un bicchiere di vino in mano per parlare di poesia, Marco Di Gennaro per il reportage fotografico e i gestori/dipendenti/familiari del locale Il Postaccio per l’accoglienza (Filippo, Lucia, Mario, Paolo, Simone, Tatiana e Victoria).

Seconda nello slam marsicano al "Postaccio"



29504122201_e460596f32_o.jpg
I partecipanti con giuria del Postaccio Poetry Slam Città di Avezzano
Avezzano (AQ), 09.09.2016 –  Quando un poetry slam (gara di poesia tra poeti che leggono i propri testi davanti a una giuria popolare estratta a sorte dal pubblico) finisce e la voce dei partecipanti è andata giù per aver tentato di superare quella del pubblico e giuria perfettamente coalizzatasi a inneggiare il poeta preferito, quando un giurato – fermato dal pronto bicipite dell’Mc (Maestro di Cerimonia) – rischia di azzuffarsi pacificamente con uno spettatore perché non condivide il voto dato al suo beniamino, quando sulla lavagnetta accanto ai voti scritti col gessetto appaiono commenti del tipo “comunque sei un fico” o “bella però” o “facce sogna’”, quando si annuncia il vincitore e si è assaliti fisicamente e presi in ostaggio per selfie come calciatori famosi o tronisti mancati, quando l’Mc  annuncia l’Open Mic al termine della gara e la folla pretende quasi minacciosamente continui bis e tris, significa che è stato un buon poetry slam e la poesia ha in effetti fatto il suo dovere: glorificato una comunità e viceversa. Probabilmente lo spazio limitato, i passaggi continui di birre tra i tavoli e la gente che assisteva da fuori facendo capolino continuo dalla vetrina , hanno reso ancora più vero questo “gioco di poesia” in pieno stile Jazz club marsicano dimostrando sfacciatamente una capacità divulgativa e comunicativa ancora più potente di qualsiasi altro luogo istituzionale riservatole di norma.
È stato questo in sintesi, il primo, caldo e attesissimo poetry slam della Città di Avezzano che a onor del vero accolse in una sua frazione (Antrosano) il primo poetry slam d’Abruzzo nel lontano 2010, grazie all’organizzatore e conduzione dell’McDimitri Ruggeri il quale lo ha riproposto dopo molti anni su interessamento dei gestori del locale nella capitale marsicana.
29584542135_f6c9eec25c_b
Selfie a fine gara
Non è stata facile la conduzione in solitaria dell’Mc (senza notaio e vallette al seguito) che con il sacrifice ha dissacrato i piatti degli spettatori e ha decretato alla fine la campionessa dopo due round e sommatoria di voti: Caterina Franchetta da Chieti poi Alessandra Prospero da L’Aquila e Marco Di Bartolomeo (Torre de’ Passeri), esordiente di personalità di belle speranze. Hanno partecipato Vera Barbonetti, Margherita Coletti, Giuliana Prescenzo, Chiara Ballone e Alberto Tiburzi. La vincitrice accede di diritto alla finale Poetry Slam Abruzzo Centro Italia (lips) 2016-2017 che si terrà in primavera, mentre il terzetto viene inserito nell’Albo d’oro P.S.A.
Si ringraziano i numerosi curiosi del mondo artistico (musicisti, poeti “osservatori”, cantautori etc) che si sono fatti trovare con un bicchiere di vino in mano per parlare di poesia, Marco Di Gennaro per il reportage fotografico e i gestori/dipendenti/familiari del locale Il Postaccio per l’accoglienza (Filippo, Lucia, Mario, Paolo, Simone, Tatiana e Victoria).

mercoledì 7 settembre 2016

domenica 7 agosto 2016

Mostra fotografica "Storie di persone, di paese e di viaggi" - inaugurazione poetica



Lunedì 8 agosto alle 21:00 parteciperò all'inaugurazione della mostra fotografica organizzata dall'amica e poetessa Maria Piera Pacione. Saranno presenti anche  Vera Barbonetti, Filippo Crudele, Valter Marcone, Pietro Ciampa, Lucio Vitullo, Iva Polcina, Alessio Masciulli, Sonia Planamente, Guido Tracanna, Fabio Tobia, Giuliana Prescenzo, Riccardo Dionisi, Claudio Spinosa, Paride Duronio, Andrea Magno , Lucia Centofanti, Nicola Moscardelli e Gino Cantera

sabato 6 agosto 2016

IL SUCCESSO DEL I LIQUID POETRY SLAM A L’AQUILA

IL SUCCESSO DEL I LIQUID POETRY SLAM A L’AQUILA

SAM_6195.JPG
L’Aquila, 27.07.2016 – Un buon successo di pubblico ha accompagnato la I edizione del Liquid Poetry Slam, tenutosi presso la libreria Polarville a L’Aquila nell’ambito della presentazione del libro “Guida liquida al Poetry Salm” (2016, AgenziaX) di Dome Bulfaro.

La serata è stata presentata da Dimitri Ruggeri che è stato anche l’Mce della gara poetica (il sacrifice è stato a cura di Matteo Di Genova).
13754542_10201962810829208_2299809852542008144_n.jpg
Un momento della presentazione del libro a cura di Dimitri Ruggeri – Foto di A. Prospero
Ha vinto la slammer di Termoli Francesca Fiori che ha preceduto nella finalissima a due Alessandra Prospero. Si ringraziano gli altri due partecipanti Alessandro Scanu e Tomas Matejcek (Nasty). L’Albo d’oro PSA Centro Italia.
tratto da

mercoledì 27 luglio 2016

HaikUimia Tour - terza tappa: Chieti

Prosegue il tour estivo di presentazione del libro HaikUimia dei due autori Claudio Spinosa e Alessandra Prospero. I due poeti saranno infatti presenti domani a Chieti presso la libreria De Luca, alle 21:00, in via De Lollis 12. L'evento è inserito all'interno della programmazione della XVII Settimana Mozartiana di Chieti che ospiterà artisti ed eventi prestigiosi dal 26 al 31 luglio.